vale

Sono Valeria Barbaro, napoletana classe 72 fondatrice di Yoga Fly on Air, riconosciuta yoga Alliance international, organizzo workshop e teacher training per divulgare questa disciplina in tutto il mondo. Ho sempre avuto una particolare affinità con il giorno del Solstizio d’estate, il 21 giugno, data in cui si celebra la Giornata Internazionale dello Yoga. La coincidenza ha voluto che mi avvicinassi allo Yoga proprio in questa data, quasi come un segno del destino.

E così ho cominciato a studiare e a praticare lo Yoga come stile di vita. Dopo aver seguito una serie di corsi e di aggiornamenti, ho deciso di allontanarmi per un breve periodo dalla mia città e mi sono trasferita alle Hawaii, dove ho avuto la possibilità di frequentare una delle scuole più prestigiose del settore, la Purple Yoga, dove mi sono formata grazie agli insegnamenti di due grandi maestri come Yoko Fujiwara e Kathy Louise Broda. In Marocco invece ho avuto la fortuna di conoscere e di apprendere le tecniche del maestro indiano Perumal e ho deciso di dedicare tutta la mia vita a questa formidabile disciplina. Dal Marocco mi sono poi trasferita in India, a Kovalam, con il maestro Lino Miele, acquisendo l’adeguata esperienza per trasmettere a mia volta i benefici fisici e mentali dello Yoga.

Kovalam però è stato solo un punto di partenza. Ho ripreso i miei viaggi per seguire Gabriella Pascoli e a Goa ho cominciato ad apprendere i principi cardini dello Iyengar Yoga con Ian Lewis. Tornata a Napoli ho continuato l’esercizio dello Iyengar Yoga, seguita da Maria Rosaria Giuffrè e poi da Piera Vittoria.
Nel 20 sono tornata in India, per seguire autorevoli insegnanti come Rolf e Marci Naujokat, Joy Kunkanit e Ricardo Martin.

img-20160924-wa0019

Nell’ottobre 2016, dopo un’esperienza con Ambra Vallo per un workshop di Rocket Yoga e Forrest Yoga, ho deciso di personalizzare il mio metodo con un approccio innovativo. Mi sono così distaccata dall’insegnamento tradizionale e nelle mie lezioni ho cominciato ad introdurre nuovi strumenti di lavoro come le amache, che mi hanno permesso di sperimentare e di attuare tutta le asana in volo. Una metodologia personalizzata per il trattamento delle patologie della postura vertebrale, che hanno reso i miei incontro soprattutto esperienze divertenti e stimolanti.